Ricercatori scoprono un modo per incrementare i livelli di palmitoiletanolamide

Scoperta potrebbe portare a nuovi farmaci immuno-risposta per le allergie, le malattie e gli infortuni

UC Irvine farmacologia ricercatori hanno scoperto un modo per aumentare i livelli di grasso corporeo naturale che aiuta a diminuire l’infiammazione, che punta a possibili nuove cure per le allergie, le malattie e le lesioni legate al sistema immunitario.

Per decenni, si è saputo che questo grasso, palmitoiletanolamide chiamato (PEA), è un potente anti-infiammatorio sostanza che riduce sia i sintomi allergici e in caso di febbre reumatica, ma i ricercatori capito poco su come funziona PEA.

In uno studio apparso on line nei Proceedings della National Academy of Sciences,Daniele Piomelli, Louise Turner Arnold Cattedra in Neuroscienze presso UCI, e colleghi hanno trovato che i livelli di PEA sono strettamente regolati da cellule del sistema immunitario. A sua volta, PEA aiuta a controllare l’attività di queste cellule, che sono chiamati in azione per combattere le infezioni, le malattie e ferite nel corpo.

Inoltre, hanno trovato che PEA – presenti anche in alimenti come uova e arachidi – è disattivata di una proteina chiamata N-acylethanolamine-idrolizzano amidase acido, che è un enzima che scompone le molecole controllano l’infiammazione delle cellule.

Usando una combinazione di modellistica molecolare e la biblioteca screening chimico, i ricercatori hanno creato un nuovo composto che blocca l’azione di questa proteina.

Se somministrato a roditori, il composto ha aumentato i livelli di PEA nelle loro cellule immunitarie e ridotto la quantità di infiammazione provocata da una sostanza infiammatoria. Inoltre, se somministrato al midollo spinale di topi dopo la lesione del midollo spinale, il composto è diminuito l’infiammazione associata con il trauma e migliorato il recupero della funzione motoria.

“Questi risultati sono molto interessanti per il campo della medicina, perché maggior parte dei farmaci per stati infiammatori sono efficaci solo in una parte della popolazione e avere gravi effetti collaterali”, spiega Piomelli. “Questo composto mostra su larga scala promessa”.

Egli aggiunge che il PEA ad incrementare composto è un ottimo candidato per lo sviluppo in una vasta gamma di farmaci immuno-risposta. Questa possibilità sarà esplorato attraverso una collaborazione di ricerca tra UCI e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

Fonte: University of California – Irvine

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: