Le ricerche sul meccanismo ALIA

Schermafbeelding 2015-03-21 om 10.29.28

Alia e Aliamidi, palmitoilethanolamide

Numerose evidenze dimostrano che il meccanismo d’azione delle aliamidi è esclusivamente periferico, e dipende dal legame ad un recettore periferico per i cannabinoidi (CB2 or CB2-like) espresso da cellule immunitarie – mastociti in particolare – e dai neuroni sensoriali delle
corna dorsali del midollo spinale. Ne deriva la modulazione del rilascio di mediatori coinvolti nell’infiammazione e nel dolore.

Le ricerche sul meccanismo ALIA si sono di recente intrecciate con due filoni dalle incredibili prospettive terapeutiche: quello degli endocannabinoidi e quello degli endovanilloidi. Con gli endocannabinoidi, le aliamidi condividono gli effetti periferici e, probabilmente, il meccanismo d’azione (attivazione di un recettore per i cannabinoidi). Con gli endovanilloidi, interagiscono in modo sinergico, attraverso quello che viene definito “effetto entourage”.
Entrambi questi sistemi endogeni di recente scoperta sono intimamente coinvolti nella
protezione dell’organismo, con importanti coinvolgimenti nel controllo di dolore,
infiammazione e prurito.

Site: FOCUS ON meccanismo ALIA

PDF: FOCUS ON meccanismo ALIA

da: Inn.Vet.Med. n°2(9) Aprile 2007

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: