La ricerca come opportunità  terapeutica: Il ruolo fondamentale del mastocita

Il mastocita è una cellula specializzata fondamentale nella risposta infiammatoria e algica. Si ritiene oggi che la maggioranza dei quadri clinici caratterizzati da dolore siano sottesi da uno stato infiammatorio di cui il mastocita è il direttore generale. Il suo citoplasma contiene molteplici vescicole, che possono rilasciare nei tessuti, in modo selettivo, citochine infiammatorie,sostanza P, serotonina, fattori vasoattivi, fattori angiogenetici, neurotrofine (quali il Nerve Growth Factor), enzimi a varia azione litica sui connettivi (quali le eparanasi e le triptasi) e molti altri, responsabili di bruciore, dolore, calore, rossore, edema tessutale e lesione funzionale tipici dello stato infiammatorio. Il Nerve Growth Factor è responsabile della proliferazione delle terminazioni nervose del dolore, responsabili dell’iperalgesia periferica, nonché, probabilmente, dell’abbassamento della soglia centrale del dolore.

2007 -Il Mastocita viene autorevolmente riconosciuto regista dell’infiammazione

“Violins, violas, trumpets, and so on are necessary to an orchestra, but only one conductor directs the music they make. Following this analogy, the mast cells are few, but they are essential in promoting the inflammatory response” Kinet JP – The essential role of mast cells in orchestrating inflammation Immunological Reviews 2007;217:5

La degranulazione, ossia la liberazione nei tessuti del contenuto delle diverse vescicole, può essere attivata da una serie di stimoli agonisti rappresentati non solo da infezioni (candida, escherichia coli, chlamydia, ureaplasma etc), ma anche danni fisici o chimici (laser , radioterapia, chemioterapia, ecc), estrogeni (responsabili dei flares di dolore in fase premestruale), traumi meccanici, ecc.

Vi sono sempre più evidenze che il ruolo di “grande trasformatore”, di “regista” della Infiammazione Neurogenica” sia svolto dal “mastocita”, una cellula immunitaria, contenente numerosi mediatori chimici, dotata di una attività straordinaria. I mastociti, presenti in tutti i tessuti,mucose ed organi (es. vescica, organi genitali femminili e maschili, intestino, muscoli, etc.), sono localizzati nei tessuti in stretta connessione anatomica e funzionale con i vasi sanguigni e le terminazioni delle fibre nervose.

Dobbiamo immaginare il mastocita come un’autocisterna che trasporta numerosi contenitori (vescicole) ripieni di diversi mediatori chimici, pronti ad essere rilasciati nei tessuti (degranulazione mastocitaria): citochine, ammine vasoattive, enzimi proteolitici, bradichinina, neuropeptidi, NGF – Nerve Growth Factor, triptasi, istamina, serotonina.
Questi potenti mediatori mastocitari, una volta rilasciati nell’ambiente circostante (tessuti e organi), innescano a cascata i successivi passaggi dell’infiammazione. In condizioni normali, il mastocita ricopre il delicato ruolo di “promotore/controllore” dell’infiammazione, un’azione di difesa utile all’organismo.

Ripetuti episodi infiammatori possono rappresentare fattori di “sovrastimolazione” mastocitaria.
I mastociti rispondono sia moltiplicando di migliaia di volte il loro numero e la loro concentrazione nei tessuti bersaglio, sia incrementando il processo di degranulazione delle vescicole, con conseguente liberazione di una grande quantità di mediatori mastocitari. A causa di tale sovrastimolazione,
il ruolo del mastocita si trasforma, da quello di fondamentale presidio del sistema di difesa, in quello di una “santabarbara in fiamme”, in grado di sferrare nell’area tissutale un vero e proprio attacco di “guerra chimica”, cioè di infiammazione.

La scoperta del meccanismo ALIA è la conseguenza di un’idea straordinaria e straordinariamente logica suggerita, alla fine del 1991, da Prof. Rita Levi-Montalcini Premio Nobel 1986 per la Medicina. Il meccanismo ALIA
(Autacoid Local Injury Antagonism): Le possibili strategie terapeutiche in infiammazione tissutale.

Source

La ricerca come opportunità  terapeutica

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: