Neuroinfiammazione: un ruolo cruciale nell’inizio della malattia da prioni

IMG_3417

In una pubblicazione recente, i ricercatori del gruppo Di Calcolo di Biologia al Lussemburgo Concentrano per i Sistemi che la Biomedicina ha indicato che l’neuro-infiammazione svolge un ruolo cruciale nell’inizio della malattia da prioni.

Le Malattie da prioni rappresentano una famiglia dei disordini neurodegenerative connessi con la perdita di cellule cerebrali e causati dalle proteine chiamate prioni (derivati “da proteina„ e “dall’infezione “). Le malattie sono trovate sia in esseri umani che in animali, quali la malattia di Creutzfeld-Jakob e la malattia della mucca pazza rispettivamente. Sebbene principalmente inoffensivo, i prioni possano trasformare negli agenti infettante, che si accumulano nel cervello e distruggono il tessuto nervoso.

Ma la capitalizzazione dei prioni causa quanto esattamente la distruzione del cervello? “Capire il trattamento tramite cui i prioni distruggono i neuroni è critica per l’individuazione della maturazione per la malattia da prioni„, dice Isaac Crespo, primo autore della pubblicazione. Lui ed i suoi colleghi hanno affrontato questo problema con un approccio di calcolo: Hanno eseguito i loro propri programmi destinati all’elaboratore sui dati sperimentali generati da altri gruppi di ricerca ed hanno identificato un insieme di 16 proteine che sembra gestire l’inizio della malattia. Interessante, quasi tutte queste proteine hanno conosciuto le funzioni nell’neuro-infiammazione.

“Che Cosa consideriamo notevoli e costituiamo il nostro risultato principale, è il ruolo chiave giochi di quell’neuro-infiammazione nell’inizio della malattia da prioni. Ciò che trova è non solo pertinente per le malattie da prioni, ma anche per altre “malattie misfolding della proteina„ quali Parkinson ed i Morbi di Aalzheimer„ dice Prof. il Dott. Antonio del Sol, guida del gruppo del gruppo Di Calcolo di Biologia.

Dalla sua pubblicazione il 15 ottobreth, la relazione di Crespo è stata raggiunta così frequentemente, che ha ricevuto il segno “Altamente Raggiunto„, solo assegnato agli articoli che sono scaricati molto frequentemente. Il grande interesse che gli scienziati stanno mostrando per questi risultati della ricerca riflette l’urgenza con cui i ricercatori stanno provando a capire le malattie da prioni per cui non c’è maturazione fino ad oggi.

Reblogged

Isaac Crespo et al. Gene regulatory network analysis supports inflammation as a key neurodegeneration process in prion disease. MC Systems Biology 2012, 6:132 doi:10.1186/1752-0509-6-132

 

Addendum: Palmitoiletanolamide (PEA): PeaVera® è un alimento dietetico ad uso medico sulla base di un composto naturale di acidi grassi inibitorio della neuro infiammazione.

La sostanza PalmitoilEtanolAmide (PEA) è una molecola endogena che agisce fisiologicamente come equilibratore in quei processi associati a neuro infiammazione. PEA si trova anche negli alimenti. Nel caso di produzione endogena di PEA insufficiente, PeaVera può sopperire a questa carenza. L’integrazione della propria riserva di PEA può essere soprattutto significativa nelle patologie associate a neuro infiammazioni.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: