La Cistite Interstiziale (CI) e palmitoylethanolamide

La Cistite Interstiziale (CI), conosciuta anche come sindrome del dolore vescicale (Bladder Pain Syndrome – BPS), sindrome della vescica dolorosa (Painful Bladder Syndrome – BPS) o sindrome della vescica ipersensibile (Hypersensitive Bladder Syndrome – HBS), è una condizione invalidante la cui eziologia non è nota. E’ caratterizzata principalmente da dolore pelvico cronico, senso di tensione o di pressione a livello sovrapubico e dolore di origine vescicale correlato alla fase di riempimento del viscere e associato a sintomi quali: urgenza minzionale diurna, nocturia e disuria. I sintomi possono assomigliare a quelli di una cistite acuta batterica anche in assenza di infezione; i test e gli esami non rilevano malattie riconoscibili ma la sintomatologia può essere così severa da rendere la persona affetta inabile alla vita quotidiana relazionale, familiare, lavorativa.

Fortemente compromessa risulta in molti casi la sfera psicologica: con riduzione dell’autostima e della sicurezza. La qualità della vita può diventare molto scadente, il rischio di depressione, perdita del sonno, ansia, stress, disfunzioni sessuali, attacchi di panico e difficoltà ad avere dei rapporti sociali normali, è molto elevato nei pazienti che soffrono di CI/BPS. L’International Continence Society (ICS), l’American Urological Association (AUA), la Society of Urodinamics and Female Urology (SUFU) e la European Society for the Study of Interstitial Cystitis (ESSIC), così come altre autorevoli società internazionali, definiscono la CI/BPS come “una spiacevole sensazione di dolore, pressione o disagio legata alla vescica e associata a sintomi del basso tratto urinario presente da almeno 6 settimane, in assenza di infezioni o di cause identificabili, caratterizzata da urgenza e frequenza minzionale, accompagnata da intenso dolore pelvico spesso localizzato alla vescica o all’uretra e da difficoltà di svuotamento vescicale che può arrivare fino alla ritenzione”. Nei casi più lievi i sintomi possono non essere presenti contemporaneamente e la sintomatologia può essere sfumata. Numerose patologie note, possono manifestarsi con medesimi sintomi pertanto, per poter porre la diagnosi di CI/BPS è necessario escludere, attraverso un definito iter diagnostico strumentale, le “malattie confondenti”.

L’approfondimento diagnostico strumentale, come suggerito dall’ESSIC, consente, inoltre, di effettuare una vera e propria “classificazione/fenotipizzazione della BPS” in base all’aspetto cistoscopico ed istologico. Secondo tale Classificazione, in un sottogruppo di pazienti, è possibile riscontrare la presenza di aspetti endoscopici ed istologici specifici, anche se non patognomonici, che depongono per una infiammazione cronica della parete vescicale. In questo caso, secondo le più recenti acquisizioni, è giustificato parlare propriamente di CISTITE INTERSTIZIALE (IC). Ciononostante, anche in assenza di approfondimenti classificativi specifici, il termine IC risulta associato a quello di BPS, in quanto ad oggi è l’unico termine riconosciuto da parte dei diversi Sistemi Sanitari Italiani nell’ambito delle normative che regolano l’erogazione delle esenzioni dei pazienti affetti da malattie rare.

Le strategie e l’approccio diagnostico-terapeutico raccomandati in questo documento sono supportati da criteri clinici “Clinical Principles” e dall’opinione di esperti “Expert Opinion” presenti nelle Linee Guida delle più autorevoli Società Scientifiche Internazionali, nonché da un processo di consenso di esperti regionali. Il documento è stato inoltre condiviso con l’Associazione Italiana Cistite Interstiziale in rappresentanza dei pazienti. E’ necessario considerare che le conoscenze sulla malattia sono in rapida evoluzione pertanto, le strategie descritte nel presente documento, richiederanno periodiche revisioni per garantire ai pazienti i più aggiornati standard di approccio diagnostico e di gestione clinica.

Ad esempio, il trattamento giornaliero con 2 volte 2 capsule da 400 mg PEA.

Con l’approvazione dei Direttori Sanitari della Regione FVG
Decreto n.1326/ASAO del 19 dicembre 2014
Data di aggiornamento: dicembre 2016

Cistite Interstiziale

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: