MCS (Miniature Compartment Syndrome) e palmitoylethanolamide

MCS (Miniature Compartment Syndrome) rappresenta il denominatore comune delle sofferenze del nervo periferico sostenute da edema endoneurale. Questo,a sua volta, è in gran parte determinato dall’iper-reattività del mastocita locale.

Down-modulare questa iper-reattività rappresenta, dunque, uno strumento “disease-oriented”, capace di contrastare a monte i meccanismi che sostengono le sofferenze compressive e dismetaboliche del nervo periferico.

Applicazione edica del meccanismo ALIA, cioè della scoperta di sostanze endogene (Palmitoiletanolamide in primis) preposte a controllare localmente l’iper-degranulazione del mastocita. L’assunzione di corrisponde a reintegrare le riserve endogene di Palmitoiletanolamide, note diminuire in condizioni di sofferenza del nervo periferico, sostenute da iper-reattività tissutale mastocita-indotta.

L’impiego clinico della Palmitoiletanolamide, consentito dallo sviluppo di, apre prospettive di notevole rilevanza, sia per il paziente che per il Medico .

PEA costituisce l’ mrappresenta uno strumento innovativo, sostanzialmente differente e complementare alle terapie utilizzate finora (es. cortisoniche o antinfiammatorie/analgesiche classiche), che sono per lo più caratterizzate da meccanismi d’azione “focali”, e da attività “symptom-oriented”, cioè orientate a contrastare il sintomo della patologia senza intervenire sul meccanismo patogenetico che la sostiene.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: