Progressiva sclerosi multiple e gravi dolori primari, rispondendo a palmitoylethanolamida

A 54 anni, paziente, nata nel 1959, è stato diagnosticato affetto da sclerosi multipla progressiva primaria più di 10 anni fa, e retrospettivamente sintomi iniziato già nel 1992. Ha subito varie operazioni (3 volte) per correggere una cifosi fisso e 2 anni fa ha iniziato a soffrire di crescenti dolori e spasmi muscolari. È stata trattata con la cannabis, e il clonazepam. Queste terapie sono aumentati i suoi problemi, o effetti collaterali indotti. Era disposto a trattamenti con oppioidi o tossina botulinica e la prima volta che abbiamo visto lei, la sua painscore era 8-9 nel 10 sulle NRS.

Abbiamo iniziato palmitoiletanolamide (PeaPure) tre volte al giorno e aumentato la dose dopo 2 settimane a 2000 mg / giorno per raggiungere la dose ottimale di 30 mg per ogni kg bodymass. Al 3 volte 400 le pene sono state ridotte del 30% rispetto al basale, e il paziente potrebbe titolare fino a 5 capsule al giorno, con una conseguente riduzione di oltre il 50% sulle NRS. Se avesse diminuito la dose, il dolore maggiore, e ripetutamente 3 volte 400 mg portare ad una riduzione del 30% sul dolore, mentre dosi più alte hanno maggiori effetti analgesici.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: